Il futuro a 5 Stelle

Il futuro a 5 Stelle
Il futuro con il Movimento 5 stelle é un dono del cielo

giovedì 20 novembre 2008

Cronaca di un "esiliato"

Cronaca "dell'esiliato":
Io che ho vagato (in gioventù) per mezza Italia, per motivi di lavoro, poi per scelta ho tagliato i ponti con tutto e tutti, mi sono ritirato a Essen in Germania. Tra me é Bonarcado ci separano 1700 km circa, un'oceano quasi. Ma quando si é delusi e feriti nell'anima le distanze si accorciano, non contano Più.Solo Dio sa quanto amo le mie radici, e quanto soffro per il mio paese. Anche se vivo in una grande metropoli, in mezzo a milioni di persone, con una nuova vita, nuovi amici ecc., la solitudine a volte é uguale a quella che che ho vissuto negli ultimi tempi a Bonarcado. L'odore della sconfitta anche.Anche se voluto, vivo come un'esiliato. Ossia quando mi sono accorto che non potevo Più vivere nel contesto familiare, e con una Bonarcado che giorno dopo giorno mi diventava sempre Più ostile, senza capirne il perché. Viverci era diventato troppo difficile. Ero deluso e offeso, sentivo un dolore interiore che mi squarciava l'anima.Anche se sto in buona compagnia, e non é il paese che avrei voluto ci penso sempre e mi manca. In me richiamo le vicende migliori vissute, e mi consolo abbracciando le cose che Più mi stanno a cuore o bevendo un bicchiere di vino (di Più non posso per via del cuore). Penso che sono situazioni che meritano coerenza e rispetto, che poi sono delle virtù che in molti manca. Quando incrociavo certi sguardi (a Bonarcado) mi parevano delle iniezioni al botulino, avevo l'impressione mi volessero azzannare con la stessa foga che un lupo sbrana una pecora.Dopo anni di silenzio, nella vita arriva il momento di parlare, di sfogarsi, le parole scorrono nella memoria come un fiume in piena, diventa quasi un' obbligo, un dovere civile. Ma anche una sfida morale di cui non ci si può sottrarre.Cosi dopo che i tedeschi mi hanno messo d'avanti un computer,per imparare, dissi al mio interlocutore che avevo quasi cinquanta anni e forse sarebbe stato inutile, lui mi guardò negli occhi e mi rispose: "signore, mica deve morire domani". Allora con calma e riflessione mi sono apliccato, e ho pensato mi potesse tornare utile per il futuro, e magari rompere il silenzio, quindi eccomi quá.Qualcuno mi ha detto: "ma chi te lo fa fare, non é che ti fai male da solo? A che ti serve?Io invece penso possa tornare utile, sono esperienze vissute, possono servire in qualche modo a qualcosa, se non altro passare qualche mezzora leggendo, sempre che a Bonarcado ci sia molta gente disposta a farlo, spero.
Ciao alla prossima-
Posta un commento