Il futuro a 5 Stelle

Il futuro a 5 Stelle
Il futuro con il Movimento 5 stelle é un dono del cielo

domenica 21 febbraio 2010

Un po fra il serio e il faceto, ma mai dire non si puó


MAI DIRE MAI O NON SI PUÒ
Di questi tempi mai dire mai o non si può mi riferisco a Bellumudas, Pittanu, a Grigula e altri che a suo tempo hanno espresso parere in merito alla mia presenza nel forum Bonarcado.net; sia pubblicamente che in privato, discutendo sulla mia lunga assenza da Bonarcado e sulla mia presunta capacità di esprimere opinioni personali sul paese dei miracoli
Le opinioni si dividono in favorevoli e in contrari, ogni uno con le proprie attenuanti vuole accaparrarsi la ragione, ogni uno sbroglia la sua matassa come meglio crede, insomma.
Peró a me pare giusto che da persona direttamente interessata dica come stanno le cose secondo il mio punto di vista in modo un po leggero e scherzoso
Certo é tanto che non metto piede a Bonarcado. Forse in tempi anche non troppo remoti non sarei stato in grado di partecipare alla vita sociale, vuoi per svariati motivi e per non avere a disposizione il mezzo indispensabile.
Oggi possiamo contare sulla tecnologia che ci permettono di partecipare agli sviluppi e alle vicende di vita quotidiana anche su lunghe distanze.

 Malgrado il mare, lo stivale e la Swizzera nel mezzo, posso, grazie ad Internet, nel giro di pochi secondi, sapere l'accurata e falsata biografia di qualche malcapitato e sfigato nelle novelle di MRP raccontate di porta in porta "In bighinau e josso" Inoltre posso contare su una certa quantità di contati: amici, altri conoscenti, gente che prima non conoscevo e persino qualche allampazzato fans.Insomma mi arriva un po di tutto: richieste, consigli, notizie importanti e altre meno. Devo dire con una certa meraviglia, se vogliamo, ma mai un'insulto o cos'altro di negativo nei miei confronti. Questo mi appaga anche sulla naturale "ingratitudine" nel fare qualche sporadico complimento in pubblico dei bonarcadesi.
Molte E-mail da Bonarcado dunque, ma mai una volta un pacco vero, con dentro "unu lobu de sartitza, unu cantu e randuledda cun duos chilos de pabassinos e unu pillottu de casu" un'etto di mortadella, duas moddighinas e unu paccheto de nazionales senza filtru. Mi sa che sto andando fuori tema!
Per tornare al discorso iniziale e sempre grazie ad Internet possiamo dialogare della realtà che ci circonda anche a migliaia di chilometri di distanza. Manco a dirlo poi, chi naviga in Internet queste cose le sa. Come ben sapete con le mappe satellitari possiamo scrutare gli angoli, anche i piú remoti, del pianeta.
Io é da un po che con Google Earth mi faccio delle capatine a Bonarcado. 

I trasbordi che effetuavano il comandante Kirk, mr. Scott e il Dottor Phlox dalla nave spaziale Enter Prise, nella serie Star Drek mi fanno un baffo, io ci metto meno di un secondo che mi trovo a sorvolare i cieli del paese dei miracoli. Volendo togliermi qualche sassolino dalla scarpa nei confronti di qualcuno, peno poco ad aprire il finestrino, abbassarmi i calzoni, prendere giusta posizione e aspettare che passa il destinatario dei miei sassolini; "chissae ite d'ada parrere":
Poi giro per le vie del centro saltando da una via all'altra o di casa in casa , come Superman e mi accorgo che in effetti, all'infuori delle periferie con qualche casa e qualche strada in piú, il centro storico é uguale,quello di sempre, devo dire anzi, a tratti in avanzato stato di degrado, piú muri e facciate scalcinate etc. etc.Continuo i miei viaggi sempre con curiosità Zoomando (COL MAUS) con la mia Super vista rilevo che poche sono le auto parcheggiate qua e la e per le strade non si vede anima viva, un po desolante direi. Non per dire ma provate a navigate anche voi con Google Earth e vi accorgete subito che in altri centri abitati le vie pullulano di vitalità.


L'altra Mattina verso le sette e mezza, dopo essermi preparato 10 domandine facili facili, monto su Enter Prise e con un guizzo del maus (in qualche secondo) ero in piazza del comune, L'aria era gelida e io avevo in dosso solo una magliattina estiva. Mi sono detto ormai sono qui e l'aspetto, prima o poi dovrà pur passare per entrare in comune. Chiudo lo spiffero della finestra per alzare la temperatura. Nell'attesa, mi son detto , faccio un giretto nei dintorni e mi accorgo subito che anche in zona "Cocco Ortu" la panoramica paesaggistica urbana non era cambiata mica poi tanto dal tempo che io partii. Per quanto mi possa ricordare ho riscontrato veramente poche differenze da allora. Qualche casa in piú, qualche strada, e solo qualche lampione qua e la in piú, e molti cavi sospesi a mezz'aria in modo confuso e disordinato. ho notato inoltre in qualche zona possiamo vantare dei residui, se così si può dire, di qualche metro "de muru de tanca, a secco" non so se fa parte integrante del patrimonio archeologico, ma a me mi pare che rispecchia solo la nostra lentezza nello sviluppo e nell'adeguamento ai tempi. Spero di sbagliarmi.Peró devo dire che tutto l'insieme mi prendeva e suscitava in me un certo fascino. anche se pensando alla realtà mi si rattristava il cuore
.Intanto col maus torno a velocità quasi Supersonica davanti alla porta d'entrata del comune, tiro fuori dalla tasca un foglio con scritte le dieci domandine facili facili, lo tengo nella mano sinistra e aspetto. A differenze del centro storico sul Corso Italia molte sono le auto parcheggiate, specialmente in zona Bar. Gente sulla strada, anche qui nisba, manco un cinghiale, tutti abbattuti ormai. Per non parlare di pui, dell'uomo che usa Rexona, che non deve chiedere mai, che non accetta lezioni da chi é stato trombato due volte e nonostante la sua posizione non deve dare tornaconto a nessuno, quindi di conseguenza, possiamo dire che da quasi un'anno sul forum bonarcado.net é diventato già un lontano ricordo, se non un fantasma, nonostante sia ancora titolato in carica e primo cittadino di tutti i Bonarcadesi.


Forse quella mattina qualcuno gli riferì della mia presenza, detto fatto che marinò il palazzo per l'intera mattinata ( si diceva cosi no; quando si faceva vela a scuola?)
Io intanto alle tredici e trenta con un'altro guizzo del maus in un baleno ero nuovamente col corpo e con la mento nel mio piccolo laboratorio.


Oh!! Peró, che fa sempre cosí o e solo un comportamento derivato dall'ultima batosta presa quando si candidò alle ultime elezioni Regionali??

Meditate amici qualche cosa la si può dire sempre, mai dire non si puó mai
Io spero che il Dottore non si arrabbi in fondo in fondo io scherzo.

-disegno realizzato da Barole-
Posta un commento