Il futuro a 5 Stelle

Il futuro a 5 Stelle
Il futuro con il Movimento 5 stelle é un dono del cielo

domenica 30 maggio 2010

Duetto palliativo


piero386
Re: barole cosmos: Sardigna Natzione
Senza andare di molto indietro nel tempo, solo negli ultimi trent'anni non si contano piú i personaggi che si sono destinti dando il loro contributo in tutti i campi.
Peccato peró che nonostante ció la Regione non abbia un riscontro piú glorioso nei confronti del mondo....
Motivo? Forse perché manca l'identitá in quanto non si ha appartenenza al nazionalismo.
Si definisce nazionalismo l'ideologia, nata nel XIX secolo, relativa a quelle dottrine e movimenti che sostengono l'affermazione della nazione intesa come collettività omogenea e ritenuta depositaria di valori tradizionali tipici ed esclusivi del patrimonio culturale e spirituale nazionale, sebbene questa definizione non sia univoca.
Ecco se pure i Sardi hanno radici profonde nelle tradizioni e nella loro cultura, non sono mai riusciti a coltivare lo spirito nazionalistico di indipendenza, ed é questo il vero nodo che inpedisce all'isola di svilupparsi con le proprie forze (che sono Impomnenti) con la sua "agressivitá" PER ESSERE AL PASSO CON IL MONDO.
Pensiamo all'Israele ad esempio. Estensione territoriale pressapoco simile alla Sardegna, ma con la differenza che Israele é una grande potenza economica e militare; la Sardegna invece dipende in quasi tutto da Roma e dagli usurpatori di turno. C'é molto da dire ancora su questa direzione per chi vuole ragiorarci un po.
Ma una cosa é pur certa, bisogna darsi una svegliatina, giusto per non rimanere schiacciati.....
Sardegna Nazione, un sogno ma anche necessitá urgente per la salvezza del popolo Sardo.
Inviato il: 28/5/2010 15:47
Stampa (mostra una pagina d'anteprima)


barole20
Re: barole cosmos: Sardigna Natzione
Non vorrei aprire polemiche sterili ma i fatti sono chiari per tutti i Sardi. (Va bé tanto chi vuoi che ci caga)
É stato detto da molti, e da me piú volte, che i motivi e i modi di essere dei Sardi sin dai tempi antichi sono catalizzabili nella propria mentalità, con ulteriori varianti individuali e trascendendo dalla storia generale. Viene da pensare e da dire che non c'é speranza, non cambieremo mai, almeno fino a quando non ci sarà una presa di coscienza generale forte, in modo da aprire le menti.
Per non andare lontano si possono fare degli esempi qui nello stesso forum per quanto sia dura, incosciente e inconsapevole la "naturale ottusità" che incatena le nostre menti. Mi riferisco alla contrarietà che si manifesta quando qualcuno realizza qualcosa che assomiglia alla propria ( anche virtuale non importa, lo stesso viene percepito come un pericolo, quindi da ostacolare o abbattere) In altri luoghi fatti del genere vengono visti come germogli di forza associativi, quindi di crescita da difendere e coltivare insieme. Nella mentalità inconsapevole dei Sardi invece viene visto come concorrenza sleale che porta all'isolamento e all'incomunicabilità. risultato: stagno di crescita e di sviluppo con conseguenze negative per tutti.

Ancora prima di avere un spirito nazionalista penso bisogna avere e rinforzare lo spirito di fratellanza, sentire il popolo Sardo come una grande famiglia, avere una mente libera che sappia appoggiare e condividere ogni idea e progetto mirata a migliorare l'esistenza di ogni singolo individuo.
Ma ancora prima di tutto bisogna togliere il burga che avvolge il cervello, e chissà un giorno la Sardegna possa partecipare ai mondiali di calcio con la sua bandiera natzionale
Alla prossima
Posta un commento