Il futuro a 5 Stelle

Il futuro a 5 Stelle
Il futuro con il Movimento 5 stelle é un dono del cielo

venerdì 20 agosto 2010

Cinghiali radioattivi in Germania

É solo l'inizio! Notizie di questo genere in futuro saranno all'ordine del giorno. Fanno cadere l'attenzione sul disastro di chernobyl ma la causa viene dalle centrali tedesche, in particolare dai depositi delle scorie, di cui alcuni siti destano molta preoccupazione per via delle infiltrazioni d'acqua e da probabili crolli nelle gallerie dove sono stoccati i rifiuti radioattivi delle centrali nucleari.

verri radioattivi  
- Le analisi di laboratorio sono stati sufficienti  a rilevare la contaminazione dei cinghiali, che in una zona di caccia nella "Revier Bethlehem bei Wain, dove stati sparati che sguazzavano nel fango. 
Più di 10 000 becquerel per chilogrammo (unità di misura della radioattività, in breve Bq / kg) é certo quindi, che a  partire da un carico di 600 Bq / kgle carni di selvaggina non possono  essere mangiate. Anche dopo una caccia su larga scala nella foresta di recente "Rye Burge" tutti i cinghiali uccisi erano contaminati, il loro valore radioattivo è stato ben al di sopra del livello ammissibile per il consumo umano. Rilievi allarmanti che arrivano quasi 22 anni dopo l'esplosione della centrale  nucleare di Chernobyl, in Ucraina, in cui grandi quantità di sostanze radioattive. Gli effetti del disastro in tutta la zona Est d'Europa sono ancora chiaramente sentire. 
Lo scarico di isotopi radioattivi sul suolo d'Europa è stata molto irregolare e concentrata in Germania, soprattutto negli Stati del Baden-Württemberg e della Baviera, in particolare nella zona a sud del Danubio, come alcuni studi hanno dimostrato.
 Dalla concentrazione volumetrica delle sostanze radioattivi, oltre i limiti, altri fattori sono rilevanti, come sostiene il veterinario Dr. Jörg Ludwig da Nersingen dopo avere analizzato i cinghiali uccisi nei distretti di Neu-Ulm, Günzburg, Ulm e Heidenheim. I suoi studi sono coerenti con quelli del ministero tutela dei consumatori.
 La radioattività del Cesio, inoltre é rilevante in vari tipi di terreni e in quelli argillosi dove il valore acido alcalino é piú scarso. Nelle piante i valori del Cesio si rivela del tutto inaccettabile . Su questi terreni usati anche per le nostre colture, i valori sono fuori da ogni misura accettabile.
 Nei boschi e paesaggi palustri, il Cesio entra in circuito sulle radici delle piante in foglie e aghi che  dopo quando cadono si trasformano in terra. Poiché il suolo delle foreste non sono coltivate e raccolti regolarmente, la selvaggina si ciba in un territorio esposto a maggiore esposizione radioattiva. anche ii funghi sono quasi cesio-collettore. La fauna della foresta sono interessati a vari livelli. Il foraggiamento dei cinghiali, onnivoro, dal terreno assorbisce alcuni materiali fortemente contaminati. Nei mesi autunnali e invernali, quando vi è una gran parte del cibo dai funghi, il valori negli animali è particolarmente elevato. É consigliabile in questi mesi non mangiare cervi, cinghiali, selvaggina in generale, funghi e altri prodotti provenienti dalle foreste, dicono gli esperti.
 La legge giá vieta l'uccisione di qualsiasi tipo di selvaggina nei mesi autunnali. I valori consentiti restano comunque sotto la soglia 600Bq, I buongustai di selvaggina in futuro dovrebbero fare molta attenzione alla provenienza dei prodotti. Comunque sicuramente in Germania con le misure prese, entrerà in commercio solo i prodotti altamente controllati e sicuri, per lo meno speriamo che cosi sia.

Posta un commento