Il futuro a 5 Stelle

Il futuro a 5 Stelle
Il futuro con il Movimento 5 stelle é un dono del cielo

giovedì 12 gennaio 2017

I popoli colonizzati perdono l'identità, la sovranità, e rischiano di estinguersi

Proprio perché i malvagi spesso occupano posizioni di comando vorrei mettere in guardia i miei amici della Sardegna... Non credo che l'estinzione delle civiltà autoctone americane sia tutta colpa dei bianchi, erano predestinati dalla loro stessa natura; senza una predisposizione e aspirazione verso uno sviluppo tecnologico, porta sicuro ad essere sopraffatti e dominati a prescindere. D'altronde nella storia dell'umanità non sono i primi e non saranno gli ultimi. Non é causale poi che sia sopravvissuto solo il lato folcloristico di questi popoli, che diventa anche fonte di guadagno per molti, economia quindi, prodotto interno da esportazione per quegli che girano il mondo musicando la loro storia accusando i bianchi. Qualche volta fare un "mea culpa" collettivo serve.

Voglio sottolineare proprio il lato " folcloristico" che é esageratamente accentuato anche nelle abitudini tradizionali della Sardegna, e guarda caso il calo demografico già da tempo ha fatto scattare il campanello d'allarme. Naturalmente non é quello il motivo del calo demografico, ma é certo che un'esaltazione nel manifestare la propria identità con aspetti secondari, di svago, si finisce per perderla. La vera identità si cerca e la si mantiene con l'AMARE LA TERRA (e non bruciarla puntualmente durante l'estate per racimolare i denari elargiti per le emergenze) l'identità la si mantiene sapendo sfruttare le risorse che il territorio offre; l'identità la si mantiene quando si sanno difendere le risorse e il territorio dalle prepotenze dei dominatori colonizzatori italici; anche perché almeno in parte i sardi sono diversi dagli Inca, dei Sioux etc. e non vanno certo a razziare nelle fattorie dei "bianchi" continentali.

Guarda caso in questi giorni Bruxelles e Roma hanno bocciato la finanziaria, sfora la legge di stabilità che serve solo a loro per garantire i loro interessi, la loro stabilità, e non certo quegli della Sardegna; e cosa si fa in Sardegna? -Cantande su naschimentu- ma nessuna nascita viene registrata all'anagrafe purtroppo... (la finiremo come gli indiani d'america? Molto probabilmente si!) ma niente paura, a Roma ne hanno pensato un'altra ( inconcepibile come sempre ma vero ) trovano l'esodo programmato dai paesi Africani una manna dal cielo: vogliono combattere il calo demografico della Sardegna con l'incremento delle masse piú ignoranti e disgraziate dell'Africa.

Vi lascio immaginare che scenari si potrebbero aprire nel guardare impotenti a una imposizione inumana di tali proporzioni. Non si tratta poi di ripopolamento, sia chiaro, la vera intenzione é quella di sostituire i sardi con i migranti; e questo é l'aspetto inaccettabile da respingere con tutta la forza. Come la prenderanno poi le centinaia di migliaia ( milioni se contiamo anche le generazioni nate oltre mare ) di sardi che sognano di tornare nel caso le condizioni lo permettessero?
Ma pare che sia veramente giunto il momento di pensarci seriamente e correre al riparo dalle tante insidie che minacciano il popolo sardo..
di Barolus Viginti
Posta un commento